• No allo smantellamento dell’AVS a scapito delle donne. Ogni pensionata riceverà 1200 franchi in meno all’anno. Questo è inaccettabile alla luce delle pensioni insufficienti delle donne in questo Paese.
  • No all’aumento del divario pensionistico. Una donna su quattro in questo Paese riceve solo l’AVS. Circa la metà deve accontentarsi di una pensione inferiore a 2’900 franchi al mese, compreso il secondo pilastro. È inaccettabile che perdano anche un solo centesimo in più!
  • No all’età pensionabile a 67 anni per tutt*. L’AVS 21 è solo il primo passo: la destra vuole introdurre l’età pensionabile di 67 anni per tutt*.
  • Ce l’abbiamo fatta!

    Grazie a un’ampia alleanza con i sindacati e i movimenti femministi, sono state raccolte ben 150’000 firme, tre volte più del necessario!

    Grazie per il vostro sostegno!

    Ora ci prepariamo per la campagna di votazione a settembre.

    150'000 persone hanno firmato!